Libro d'Oro della Nobiltà Italiana
Collegio Araldico Romano
Istituto Araldico Romano 1853

Corpo Nobiliare Italiano

(C.N.I.)


Relativamente all’elenco delle casate formalmente riconosciute dalla Repubblica Italiana (nella certezza di tutela dei diritti sanciti dal secondo comma della XIV disposizione transitoria e finale dell’attuale Costituzione Repubblicana, per la quale i predicati nobiliari esistenti prima del 28 ottobre 1922 valgono come parte del nome, e sono quindi cognomizzati sulla carta di identità degli aventi diritto), il Collegio Araldico Romano è coaudiuvato dal Corpo Nobiliare Italiano (CNI), di cui pag. www.corponobiliareitaliano.it il quale fornisce infatti al Libro d’Oro della Nobiltà Italiana l’elenco delle casate ufficialmente riconosciute dall’attuale ordinamento giuridico.




In foto i padri costituenti della Repubblica Italiana (27 dicembre 1947) firmatari del secondo comma della XIV disposizione transitoria e finale dell’ attuale Costituzione Repubblicana, per la quale i predicati nobiliari esistenti prima del 28 ottobre 1922 valgono come parte del nome, e sono quindi riconosciuti dall’ attuale ordinamento giuridico che infatti li tutela da abusi e usurpazioni, cognomizzandoli sulla carta di identità degli aventi diritto.




La Costituzione della Repubblica Italiana è la legge fondamentale dello Stato italiano, che in quanto tale occupa il vertice della gerarchia delle fonti nell'ordinamento giuridico della Repubblica: considerata una costituzione scritta, rigida, lunga, votata, compromissoria, laica, democratica e tendenzialmente programmatica, è formata da 139 articoli e di 18 disposizioni transitorie e finali.

Approvata dall'Assemblea Costituente il 22 dicembre 1947 e promulgata dal capo provvisorio dello Stato Enrico De Nicola il 27 dicembre seguente, pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale n. 298, edizione straordinaria, dello stesso giorno, ed entrata in vigore il 1º gennaio 1948, ne esistono tre originali, uno dei quali conservato presso l'archivio storico della Presidenza della Repubblica Italiana.



Utilizziamo i cookie per garantire la migliore esperienza sul nostro sito Web. Per saperne di più, vai alla pagina sulla privacy.
x